La Squadra Mobile della Questura di Potenza-Sezione Reati contro la persona in danno dei minori e reati sessuali ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di un giovane di Potenza condannato in via definitiva a 6 anni di reclusione poiché colpevole dei reati di violenza sessuale aggravata e violenza sessuale di gruppo commessi in provincia di Potenza nel gennaio del 2014.

L’attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile aveva già permesso, nell’ottobre del 2014, di arrestare il ragazzo che all’epoca era poco più che 20enne, colpito da un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, poiché aveva partecipato, in gruppo, ad atti di violenza sessuale abusando delle condizioni di inferiorità psichica di una giovane studentessa minore di 16 anni adescata nelle vicinanze di una scuola media.

In particolare, il giovane aveva deriso e schernito la vittima in compagnia di altri due indagati, con i quali, dopo averla accerchiata, le aveva toccato il seno. L’aveva poi condotta in un edificio abbandonato consumando con lei un rapporto sessuale.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione del procuratore aggiunto della Repubblica Francesco Basentini, firmatario dell’ordine di carcerazione, il giovane è stato accompagnato nel carcere di Potenza.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.