L’assessore regionale all’Ambiente della Basilicata Aldo Berlinguer si è recato, ieri mattina, in visita al Centro Olio di Viggiano, in seguito alle due fiammate susseguitesi nel giro di pochi giorni e che hanno allarmato non di poco la popolazione. La visita è stata preceduta da una riunione svoltasi presso il municipio in presenza del vicesindaco Michele Montone, del sindaco Amedeo Cicala in collegamento telefonico, del sindaco di Grumento Nova Antonio Imperatrice e del direttore dell’Arpab Aldo Schiassi.

Non sono soddisfatto perché, nonostante le rassicurazioni ricevute dall’impresa sul buon funzionamento dei meccanismi di sicurezza, permane una sequenza troppo ravvicinata e ricorrente dei problemi che attivano le procedure di sicurezza” ha detto preoccupato l’assessore Berlinguer riguardo alle motivazioni addotte da ENI su quanto accaduto alla fiaccola di sicurezza.

L’assessore all’Ambiente lucano non ha dimenticato che la priorità è rappresentata da chi vive in prossimità del Centro Olio, sostenendo che “sugli aspetti strettamente tecnici relativi all’impatto ambientale e alla salute delle persone Arpab ha fornito dati rassicuranti. Ma ciò non basta. Si tratta qui di assicurare una convivenza, già di per sé difficile, fra le popolazioni del territorio e l’impianto“.

Ha poi concluso con un’accorata richiesta alla società che gestisce il centro:”Occorre che l’Eni riduca al massimo i malfunzionamenti e le fiammate al Centro Olio, adottando quei meccanismi di prevenzione che consentano di scongiurare quanto meno gli eventi non del tutto straordinari e imprevedibili. Ci aspettiamo che l’impresa faccia di più. Occorre che Eni adotti tutti i provvedimenti utili a una migliore funzionalità dell’impianto“.

– redazione – 


     • Articolo correlato

1/09/2014 – Viggiano: Ancora una fiammata al Centro Olio. ENI:”Nessun pericolo per le persone”


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano