Grande successo per la partecipazione del Comune di Viggiano alla VI edizione del Business Tourism Management di Lecce. Viggiano è stato presente con un proprio stand durante i tre giorni dedicati al turismo internazionale, incontrando numerosi tour operator, buyer internazionali provenienti da tutto il mondo, nonché dialogando a tutti i livelli con le istituzioni presenti..

Ha avuto il proprio spazio espositivo all’interno dei 6000 metri quadrati dell’area fiera in Piazza Palio, con uno stand che non è passato inosservato. In tanti si sono fermati davanti al maxi schermo di “Viggiano Spirito Lucano”, dove hanno potuto ammirare le splendide ed emozionanti immagini del Sacro Monte, della Madonna nera, della neve con le piste da sci, dei suggestivi paesaggi ed ascoltare la musica delle arpe e delle ciaramelle.

Il Comune con la sua delegazione composta dal sindaco Amedeo Cicala, dal vicesindaco Paolo Varalla, dal consigliere Giovanni Romagnano, insieme agli stakeholder locali, ha ben promosso un’offerta turistica ricca e variegata. Consapevoli che un sempre maggiore investimento nel settore potrà garantire crescita e sviluppo all’intera comunità.

Ospiti d’eccezione allo stand di “Viggiano Spirito Lucano” anche il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova, il senatore Roberto Marti, l’assessore della Regione Basilicata Donatella Merra e il consigliere della Regione Basilicata Massimo Zullino.

“Siamo orgogliosi di aver presentato tutti uniti il nostro territorio come destinazione turistica nella sua completezza. Per la prima volta Viggiano ha avuto un proprio stand in una fiera internazionale per il turismo – afferma Amedeo Cicala – il tutto con una immagine unitaria riassunta da un logo e dallo slogan ‘Vivere Viggiano è emozione, è passione, è orgoglio, è Spirito Lucano’. D’altra parte il payoff scelto, ‘Spirito Lucano’, vuole ridefinire ed enfatizzare il ruolo di Viggiano come cuore pulsante della Lucania. I nostri paesaggi, la nostra cultura, i nostri sapori rappresentano eccellenze locali non riproducibili altrove e quindi è stato importante stringere amicizie, intese e collaborazioni da mettere a frutto nei prossimi mesi al fine di portate a Viggiano ed in Val d’Agri nuovi visitatori. Siamo in un momento cruciale e ciò che è stato realizzato in questi ultimi anni a Viggiano deve essere finalmente promosso e valorizzato. Tra le missioni più importanti abbiamo quella della candidatura a Patrimonio dell’Unesco della Madonna nera e dei sacri sentieri. In definitiva la partecipazione al BTM è stata un successo che ha premiato il lavoro di squadra e una nuova visione strategica e condivisa della promozione turistica territoriale”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*