“Nei loro occhi ho letto la disperazione e la paura nel vedere distrutti tanti sacrifici. Per questo va un sentito ringraziamento a chi interviene prontamente per fermare gli enormi danni dei piromani”.

Sono le parole di Mario Pascaretta di Vietri di Potenza che opera nel settore dei funghi e che per due giorni, il 26 e 27 luglio, ha visto all’opera i volontari della Protezione Civile di Vietri di Potenza, i Carabinieri Forestali,  i Vigili del Fuoco e il giorno successivo gli operatori antincendio del Consorzio di Bonifica della Basilicata, alle prese con un incendio di grosse dimensioni che ha distrutto diversi ettari di macchia mediterranea, uliveti e un vigneto in contrada Botte e Fornillo a Vietri di Potenza.

Ma, racconta Pascaretta, “un plauso particolare lo faccio ai volontari della Protezione Civile di Vietri e ai Carabinieri Forestali intervenuti subito il 26 luglio prima dell’arrivo da Potenza dei Vigili del Fuoco dal momento che l’area interessata dall’incendio situata nella parte nord del paese e in direzione Campania è stata difficilmente raggiungibile dai caschi rossi per il suo posizionamento sulla linea di confine tra Basilicata e Campania.

Il loro lavoro, incessante per ore il 26 luglio e successivamente anche impegnativo il giorno successivo per il ripresentarsi di alcuni focolai, ha messo in salvo non solo alcune abitazioni e fabbricati ma anche ben otto serre di fungaie dell’azienda dello stesso Pascaretta.

Ho visto – ha raccontato – i volontari a contatto con il fuoco, i Carabinieri Forestali che le provavano tutte per salvare il salvabile, gli operatori antincendio del Consorzio di Bonifica impegnati senza sosta e i Vigili del Fuoco senza mai fermarsi. Nei loro occhi ho percepito la grande pericolosità che c’è in questa attività. Hanno fatto da scudo, hanno salvato case e serre dove anche io senza sosta ho provato e sono riuscito a tamponare le fiamme. Sono stati straordinari e a loro va un grande ringraziamento. Sono una grande risorsa”.

“Sono – ha concluso Pascaretta persone encomiabili che mettono a repentaglio la loro vita per aiutare le persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.