Nella giornata di ieri, le Segreterie provinciali del Partito Democratico e del Partito Socialista si sono incontrate con una delegazione dei 63 lavoratori idraulico forestali ex LSU (Lavoratori Socialmente Utili) dell’Ente Parco del Cilento.

“Questi 63 lavoratori – hanno dichiarato il Segretario provinciale PD Nicola Landolfi ed il Segretario provinciale PSI Silvano Del Ducada oltre un anno non percepiscono alcun reddito a dispetto dei quasi 20 anni di impegno per il territorio e di lavoro per i comuni del Parco. La loro condizione è persino peggiore di quella degli attuali LSU dello stesso Ente che, almeno, lavorano per i comuni e percepiscono un reddito, sia pure per poche giornate”.

I due Segretari hanno reso noto che, al termine dell’incontro, si è deciso di “chiedere con immediatezza all’Ente Parco di impegnare questi lavoratori in progetti a tempo determinato e di impegnare i Consiglieri regionali del gruppo PSI e PD a chiedere al Presidente della Regione e all’Assessore competente di incardinare anche questa vicenda in quella più generale dei forestali della Campania”.

Landolfi e De Duca hanno inoltre sottolineato che questa vicenda rivela “l’assoluta necessità di dare rapidamente al Parco del Cilento un assetto definito, un governo e, soprattutto, interlocutori certi, che siano pienamente responsabili delle scelte che si devono continuare ad operare per un territorio così importante, per il lavoro e le comunità amministrate”.

– redazione –


 

 

Commenti chiusi