Vicenda Asmel/Caggiano. Sarà la Corte di Giustizia a esprimersi in ultima istanza



































 

Il Consiglio di Stato, con l’ordinanza n. 68 del 3 gennaio 2019, ha accolto la richiesta della società Asmel Consortile s.c.a.r.l. di rivolgersi alla Corte di Giustizia Europea per esprimersi in ultima istanza in merito al provvedimento 32/2015, con il quale il Presidente dell’Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha dichiarato illegittime alcune gare di appalto coordinate dall’Asmel.

La società consortile Asmel è composta da oltre 2500 Comuni italiani, ha funzione appaltante e nel 2015, in seguito alla delibera di Cantone e a una delibera del Comune di Caggiano (che detiene il 51% delle quote associative), ha adeguato la piattaforma consortile impedendo la partecipazione di società private nel capitale sociale dell’Asmel.








Dopo la delibera firmata da Cantone nel maggio 2015, l’Asmel ha fatto ricorso al Tar Lazio (Tribunale Amministrativo Regionale) che ha respinto la domanda cautelare monocratica proposta dalla società Asmel e ha fissato la Camera di consiglio per la trattazione collegiale al fine di prendere una decisione conclusiva sul provvedimento esposto da Cantone. Dopo aver seguito l’iter burocratico, la società Asmel, sottolineando il contrasto tra la delibera di Cantone e la validità della centrale di committenza, ha presentato il ricorso al Consiglio di Stato, che ha rimandato alla Corte di Giustizia Europea.

Il successo della società consortile Asmel è dovuto alla trasparenza con cui gestisce i processi gestionali e con cui svolge un’azione di raccordo, supporto e affiancamento dei Comuni aderenti – dichiara Giovanni Caggiano, Presidente dell’Asmel – Il presupposto fondamentale di Asmel è quello di non prevaricare il principio dell’autonomia dei singoli Comuni. Dopo tutto l’iter burocratico iniziato nel 2015, siamo contenti che il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della società Asmel, sottolineando che la società consortile non vìola le norme europee in materia basate sulla libera concorrenza e sui poteri degli enti locali”.

– Rosanna Raimondo –


  • Leggi anche:

30/06/2015 – Vicenda Asmel/Caggiano. Il presidente dell’Asmel Giovanni Caggiano sostiene il lavoro svolto dalla società consortile

23/02/2016 – Vicenda Asmel/Caggiano. Tar Lazio respinge definitivamente il ricorso presentato da Asmel contro ANAC



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*