Hanno preso il via questa mattina i lavori di ripristino e messa in sicurezza di un tratto della Strada Provinciale 430, al Km 109+500, compreso tra gli svincoli di Agropoli Sud e Prignano Cilento, interessato da una frana.

Al finanziamento della spesa complessiva dei lavori si farà fronte con i fondi assegnati dalla Regione Campania, a valere sull’Obiettivo Operativo 1.6 – FESR 2007-2013.

Il progetto esecutivo, denominato “Interventi urgenti di Protezione Civile”, dell’importo complessivo di 1.500.000 euro, illustrato dall’ingegnere Lorenzo Criscuolo, Dirigente del Settore Lavori Pubblici della Provincia di Salerno, è finalizzato alla realizzazione di una nuova trincea drenante per le acque meteoriche ruscellanti, il rifacimento della pavimentazione stradale su una paratia di pali trivellati e la sostituzione delle barriere deformate dal movimento franoso.

La consegna dei lavori è avvenuta alla presenza del Sindaco di Agropoli, Francesco Alfieri, di Amministratori di altri Comuni limitrofi, dell’Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici, Attilio Pierro e dell’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Edoardo Cosenza.

L’Assessore Attilio Pierro ha ringraziato personalmente il Presidente della Giunta Regionale, Stefano Caldoro e l’Assessore Edoardo Cosenza per l’attenzione al territorio provinciale salernitano e per l’erogazione del finanziamento che consentirà alla Provincia di Salerno di portare a compimento, nel termine perentorio di tre mesi, gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della viabilità su questo tratto della Cilentana, gravemente danneggiato dagli eventi atmosferici e franosi.

“Questo è il primo di sei cantieri che sono stati finanziati con un Accordo di Programma Quadro tra la Regione Campania e la Provincia di Salerno per un importo complessivo di 5,6 milioni di euro”ha dichiarato l’Assessore Pierro.

L’assessore Cosenza, inoltre, ha anticipato la notizia della risposta positiva al finanziamento del Viadotto della Cilentana per un importo di 7.200.000 euro.

– redazione –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*