In seguito alla richiesta del Comune di Salvitelle la Provincia di Salerno ha convocato un Tavolo tecnico per approfondire la situazione della viabilità delle strade provinciali del Comune di Salvitelle, coinvolte in ripetute frane che limitano la percorribilità e soprattutto la sicurezza degli utenti.

Questa mattina il Sindaco di Salvitelle, Maria Antonietta Scelza, il vicesindaco Francesco Perretta e il Sindaco di Buccino, Nicola Parisi, sono stati ascoltati dal dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno, Domenico Ranesi.

Tre sono stati i punti affrontati durante la mattinata, a partire dalla situazione in cui versa il tratto stradale SP 341 che collega Salvitelle con Caggiano la cui importanza del danno non è ancora stata quantificata, ma siamo in attesa di un eventuale verbale in seguito al sopralluogo effettuato  dai tecnici provinciali lo scorso 12 febbraio – dichiara il Sindaco Scelza – Invece per il tratto ex SR 407 che collega Buccino, Salvitelle e Vietri di Potenza e che la settimana scorsa è stata interessata da una importante frana sono stati previsti lavori di somma urgenza con interventi immediati già nei prossimi giorni per consentire la messa in sicurezza e il ripristino della viabilità”.




Durante l’incontro è emerso che per fine marzo sarà redatto il progetto esecutivo per il ripristino della strada ex SS 19 che collega Salvitelle con Auletta in modo da iniziare i lavori per giugno di questo anno.

“Una giornata importante in Provincia – commenta il Sindaco di Buccino, Nicola Parisi per Salvitelle, per il territorio e per i comuni confinanti”.

Dello stesso avviso il sindaco di Salvitelle, che aggiunge: “Ringrazio per la disponibilità l’Ente Provincia, sia la parte tecnica che quella politica. Saremo vigili affinché si rispettino le tempistiche nell’effettuare tali interventi”.

– Rosanna Raimondo –


  • Articolo correlato:

13/02/2021 – Frana lungo la ex SR 407 a Salvitelle. L’appello del Sindaco. “Gli Enti sovracomunali intervengano subito”

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*