Dal neo presidente della provincia di Salerno, Giuseppe Canfora, è arrivato l’impegno a lavorare su tre grandi filoni. Alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico a Paestum, infatti, ha dichiarato di essere  “pronto a gestire la partita su tre priorità: dissesto idrogeologico, messa in sicurezza delle strade e trasporti.”  Abbiamo chiesto al Presidente Canfora delucidazioni in merito alla questione della viabilità del Vallo di Diano, Cilento ed Alburni.

D. – Il Vallo di Diano e l’intera area del Cilento vivono una situazione drammatica per quanto riguarda le strade che spesso si traduce in incidenti, alcuni dei quali con epilogo drammatico

R. – “Abbiamo fatto un sopralluogo in alcune aree interne e posso dichiarare che esistono problematicità serie e addirittura alcune comunità sono completamente isolate. Ora attendiamo di ripartire le cariche e le funzioni in maniera oculata e attenta alle esigenze dei territorio. Contiamo di partire entro la fine dell’anno”

D. – La precedente giunta lamentava carenza di risorse economiche

R. – “Purtroppo il problema rimane, giusto per farle capire faccio un esempio in termini di cifre. Tra il 2009 e 2010 la provincia di Salerno gestiva 52 milioni di euro, nel 2013 appena 7 milioni di euro. La Regione Campania e il governo centrale devono garantirci delle risorse economiche per intervenire. Siamo pronti a costituire un tavolo permanente per garantire una maggiore attenzione alla manutenzione stradale ordinaria e straordinaria. Negli ultimi 5 anni è stato fatto ben poco”

D. – Nella sua agenda politica che posto occupa il problema della viabilità?

R. – “Sicuramente massima, contiamo di dare delle risposte concrete entro l’inizio del 2015”.

Anche il consigliere provinciale, Paolo Imparato, è intervenuto sulla questione della sicurezza delle strade rilasciando una dichiarazione sulla questione. Imparato garantisce che sarà messa in atto ogni forma di progettazione per candidare il miglioramento della viabilità ai piani di finanziamento regionali. “Abbiamo accompagnato il Presidente della Provincia Canfora anche nell’area di Roscigno per un sopralluogo – ha sottolineato il consigliere Imparato –  e abbiamo riscontrato una situazione drammatica, la frana è vasta e occorrono interventi sostanziali. Contiamo di concludere la fase di progettazione entro l’inverno per essere pronti ad intervenire in tarda primavera”.

– Tania Tamburro – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*