Vergognati” è il monito che il Comune di Montesano sulla Marcellana ha utilizzato sui manifesti mobili della campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono dei rifiuti. Un messaggio importante a tutela dell’ambiente e contro gli incivili che, disprezzando ciò che li circonda, sempre più spesso lasciano qualsiasi tipologia di rifiuto nel verde e in luoghi incontaminati. Ma è anche l’occasione per ricordare che chi viene sorpreso a sporcare rischia una sanzione e una denuncia.

Il messaggio è sicuramente forte, diretto, senza freni! Vergognati! – spiega il sindaco Giuseppe Rinaldi -. Questo vogliamo dire, senza limitazioni di sorta, a chi continua ancora oggi, inspiegabilmente, sciaguratamente e stupidamente ad abbandonare rifiuti in maniera selvaggia sul territorio quando ogni mattina, davanti casa, arriva un operatore per raccogliere i rifiuti. Abbiamo deciso di installare due vele in due punti differenti del territorio comunale per iniziare a diffondere il messaggio. E’ il primo atto di una strategia più vasta che prevede oltre ai manifesti anche l’acquisto di ulteriori fototrappole da installare sul territorio, una pulizia straordinaria delle aree su cui sussiste competenza comunale ed ancora non si riesce ad individuare i responsabili, la mappatura di aree interessate dal fenomeno anche grazie al mondo dell’associazionismo (Geza, Protezione Civile, Pro Loco ed altri), la divulgazione di principi di salvaguardia ambientale nei luoghi di formazione, maggiori controlli e sanzioni, la redazione di uno studio di fattibilità per realizzare la stazione ecologica comunale, l’attivazione di compostiere di comunità dopo l’approvazione del regolamento comunale appena perviene l’autorizzazione Arpac, la realizzazione di un video, la riapertura dei termini per la presentazione di istanza per ottenere le compostiere domestiche, il coinvolgimento della Provincia di Salerno nei casi in cui l’abbandono avvenga nei bordi di strade di competenza provinciale, un nuovo atto di indirizzo agli organi competenti per il controllo dell’esecuzione dell’ordinanza sindacale n.31 del 6 luglio 2019 in materia di sanzioni amministrative nei casi di abbandono dei rifiuti“.

Si tratta di una serie di interventi puntuali ai quali è possibile aggiungerne altri, come annunciato dal sindaco, che consentano di aumentare la coscienza civile e morale affinché il fenomeno si riduca a favore della bellezza e della salubrità dell’ambiente

Un commento

  1. Tonino B. says:

    Ottima iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*