E’ partito da Sant’Arsenio il sopralluogo dei componenti delle Commissioni Regionali Anticamorra ed Ecomafie che questa mattina hanno “visitato” i terreni finiti al centro dell’inchiesta Chernobyl sul presunto sversamento di rifiuti tossici anche in alcuni comuni della provincia di Salerno ed il particolare per il Vallo di Diano i comuni Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro e San Rufo.

Al sopralluogo hanno preso parte oltre ai sindaci dei comuni interessati, i consiglieri regionali Gianfranco Valiante, Antonio Amato, Anna Petrone e Gennaro Mucciolo, i tecnici dell’ARPAC ed il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta.

Il sopralluogo è servito soltanto a far rendere conto ai componenti delle Commissioni quali sono i terreni sui quali andare a fondo, in tutti i sensi, nelle verifiche.

“Siamo qui – hanno dichiarato all’unisono i componenti delle due commissioni regionali – per fare chiarezza su questa situazione, ma senza creare allarmismi prima del tempo perchè in questo modo si mette soltanto in ginocchio l’economia di un territorio. Noi vogliamo capire e sapere cosa c’è realmente in questi terreni e dare ai cittadini delle risposte certe per tranquillizzarli. Risposte che arriveranno in tempi brevi”.

Al termine dei sopralluoghi si è poi tenuto presso il municipio di Sant’Arsenio un incontro per mettere nero su bianco un piano di azione. Entro pochi giorni sarà istituito un tavolo permanente al quale parteciperanno la Comunità Montana Vallo di Diano, l’ARPAC, l’ASL, i Comuni di San Pietro al Tanagro, Sant’Arsenio e San Rufo e tutti gli enti interessati. Il tavolo deciderà quali azione intraprendere per verificare la presenza o meno di rifiuti pericolosi nei terreni per poi eventualmente chiedere poi la bonifica nei terreni eventualmente inquinati. L’ARPAC ha fatto sapere che gli esami verranno fatti con carotaggio per capire eventualmente la natura di eventuali rifiuti presenti nel sottosuolo.

Erminio Cioffi –


sopralluogo commissione rifiuti 06 sopralluogo commissione rifiuti 03 sopralluogo commissione rifiuti 04 sopralluogo commissione rifiuti 02 sopralluogo commissione rifiuti 05


 

Commenti chiusi