L’iniziativa del consigliere regionale Mario Polese, che chiede di inserire gli avvocati tra le categorie a rischio che possano aderire in via prioritaria al piano di vaccinazione anti-Covid, naturalmente dopo che sarà completata la vaccinazione delle persone fragili, del personale sanitario e scolastico e delle forze di polizia, è condivisibile”.

E’ quanto afferma il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, precisando che il tema sarà posto all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni, cui spetta il compito di definire in accordo con il Governo anche l’orientamento sull’ordine di priorità del piano vaccinale.

Come lo stesso Polese sottolinea – prosegue Bardi – gli avvocati svolgono una funzione essenziale di tutela ed anche in una fase difficile come quella attuale non fanno mancare la propria assistenza a fasce deboli e marginali della società. È giusto quindi che vengano presi in considerazione, in ambito nazionale, contemperando anche le loro esigenze in sede di aggiornamento della lista di priorità per le vaccinazioni”.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. e la categoria dei commercianti, specie coloro facenti parte delle attività essenziali??? ne vogliamo parlare?? stiamo in contatto 6 giorni su 7 con molte persone italiani e non, perchè a noi non ci pensa nessuno?
    solo in italia succede questo vergognoso schifo

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*