L’Amministrazione comunale di Padula corre ai ripari da eventuali sprechi di acqua potabile durante il periodo estivo.

Il sindaco Paolo Imparato, attraverso un’ordinanza, disciplina l’utilizzo dell’acqua. La disponibilità del bene prezioso è limitata dalle scarse precipitazioni e dall’uso scorretto ed indiscriminato.

Per assicurare la regolarità del servizio e l’approvvigionamento di acqua potabile per gli usi di primaria necessità sotto l’aspetto igienico-sanitario fino al 31 ottobre si vieta l’utilizzo per irrigare orti, giardini e aree verdi, per lavare corti e piazzali o veicoli, per scopi ludici.

La popolazione è invitata quindi ad usare l’acqua in maniera responsabile per evitare sprechi di risorsa idrica.

Il mancato rispetto dell’ordinanza comporterà sanzioni da 25 a 500 euro.

– Claudia Monaco –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*