Usava il tesserino invalidi del padre deceduto da più di un anno per poter parcheggiare sugli spazi riservati ai disabili e sugli spazi a pagamento. Non pagava il ticket, come prevede la normativa. Un 55enne, segnalato agli agenti della Polizia Municipale di Eboli, è stato fermato e identificato ieri mattina. Quando gli agenti lo hanno circondato, l’uomo ha finto di cadere dalle nuvole: “Ma non è vero, ma non ho fatto niente, sono innocente, mio padre è ancora vivo.

Scuse inutili sulle quali i i caschi bianchi agli ordini del Comandante Lettieri non hanno soprasseduto. Dopo l’identificazione, l’automobilista è stato sanzionato con una multa di 400 euro e gli è stato ritirato il tesserino.

Il 55enne è stato anche denunciato all’Autorità Giudiziaria. La Procura di Salerno procederà nei suoi confronti con l’ipotesi di accusa di sostituzione di persona.

Proseguono i controlli sull’uso improprio del tesserino invalidi ad Eboli, dove sembra che molti ne approfittino per non pagare le aree di sosta o per parcheggiare sui posti riservati ai disabili.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano