Un gesto d’amore e di solidarietà per tutti coloro i quali stanno fuggendo dalla guerra.

In occasione della Domenica delle Palme l’Ates (Associazione Terza Età Spigolatrice) ha raccolto offerte libere ma soprattutto medicinali e giocattoli per i bimbi ucraini. Centinaia di persone hanno contribuito dando quello che potevano all’iniziativa intitolata “Una palma per l’Ucraina”, organizzata dall’Ates con il patrocinio del Comune di Sapri ed in collaborazione con le parrocchie di San Giovanni Battista e dell’Immacolata e gli Istituti Comprensivi Santa Croce e Dante Alighieri.

La raccolta è avvenuta nei due gazebo contornati di palloncini gialli ed azzurri, allestiti in Piazza San Giovanni ed in Piazza Plebiscito a Sapri. Tutto il materiale ricavato e le libere offerte in denaro verranno devolute alla Caritas diocesana di Teggiano-Policastro in favore del popolo ucraino.

“Avevamo pensato a quest’iniziativa già nel momento in cui è scoppiata la guerra – sottolinea Domenico Falabella, componente del direttivo dell’Ates – C’è stata tanta solidarietà da parte di diverse istituzioni ed associazioni ed anche noi sentivamo di dover dare un contributo e quale giornata migliore di quella in cui si festeggia la Pace. Con questa raccolta di giocattoli e medicinali abbiamo voluto prendere a cuore i più piccoli e chi sta soffrendo. In cambio abbiamo deciso di regalare, a tutti coloro che hanno dato anche solo un minimo contributo, un ramoscello d’ulivo con delle coccarde gialle ed azzurre a simboleggiare il popolo ucraino, come momento di scambio e di pace. Il Vescovo, Mons. Antonio De Luca ci ha supportato fin dall’inizio. Attraverso la Caritas diocesana tutto il ricavato verrà devoluto ai bambini ed al popolo ucraino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.