Ieri all’EDU CAMP Coni di Polla una semplice bottiglia di plastica si è trasformata in una fonte di conoscenza, grazie all’iniziativa del Comune di Polla e di Michele Gentile.

I bambini hanno avuto la possibilità di scambiare una bottiglia di plastica con un libro.

Un’attività che dimostra che, nell’EDU CAMP, non si dà solo spazio alle attività sportive e ludiche, ma anche alla cultura, fondamentale per la crescita e lo sviluppo di menti giovani e forti.

Hanno partecipato il vicesindaco Massimo Loviso, il Presidente del Consiglio comunale Giovanni Corleto, l’assessore Federica Mignoli e Michele Gentile ideatore e promotore del “Libro Sospeso”.

L’evento è compreso nelle iniziative di “Polla città che legge”. Inoltre, nel corso dell’iniziativa è stata annunciata la candidatura di Polla a Capitale Italiana del libro.

– Chiara Di Miele –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano