4 thoughts on ““Un frate tra i pittori e un pittore tra i frati”. A Sant’Arsenio il ricordo di Padre Angelico Spinillo

  1. Mio padre era piu’ che un’amico di Padre Spinillo che negli anni 50/60 era solito venire la domenica a pranzo a casa nostra! Ha anche battezzato me e mio figlio! Ho alcuni quadri che vorrei mostrare, sono fra i pochi ricordi rimasti della mia famiglia! Cordiali saluti Silvia Carrozzini

  2. Ho vissuto con lui gli anni sessanta e con lui ho viaggiato e ho condiviso momenti di indescrivibile gioia. I ricordi sono tanti: dagli incontri giornalieri per le funzioni religiose alle attività parrocchiali di azione cattolica; dai viaggi in Italia e all’estero alla frequentazione di mostre; dalla condivisione di articoli per la stampa alla preparazione di personali di pittura, ecc..
    Ne ho caro il ricordo ed è sempre vivo il suo insegnamento.

  3. volevo dire commemorazione –mi scuso!—Il Pittore padre A.Spinillo è stato anche un competente e bravo critico d’arte.. Scriveva per il giornale l’Avvenire…I giovani artisti trovavano spazi critici rilevanti nelle sue recensioni Giovani che il frate domenicano aiutava disinteressatamente…Spero di percorrere la via che sarà a lui dedicata a S. Arsenio…… Mi farà rivivere ..una delle tante passeggiate fatte insieme…. nelle strade fiorentine per raggiungere alcune delle tante gallerie d’arte private… allora numerose ..Firenze.

  4. Sono felice per la commorazione di padre A.Spinilo…Ho trascorso parecchi anni della mia giovinezza vicino la sua persona ,ricevendo utili consigli e ottimi insegnamenti…, Brava Luciana !

Comments are closed.