Dopo gli ultimi casi di truffe registrati nel Potentino e anche sul territorio di Vietri di Potenza, nel centro del comune del Melandro sono scesi in campo i volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa insieme ai Carabinieri della locale Stazione guidati dal Comandante Maurizio Bertolini, per le attività di prevenzione, in particolare tra le fasce più deboli.

Eclatante è stato il caso di qualche giorno fa, quando una 90enne è stata raggirata da un falso corriere che si è impossessato della somma di 1100 euro consegnando all’anziana un pacco contenente riso e spacciato per una spedizione importante da consegnare al nipote che viveva fuori regione.

In questi giorni i volontari e i militari dell’Arma hanno incontrato i cittadini in strada, nelle piazze e nei vicoletti anche bussando alla porta, come nel centro storico, per consegnare ai vietresi un decalogo dell’Arma dei Carabinieri contenente consigli per evitare le truffe.

Ma è stata anche l’occasione per dialogare con le persone anziane e far capire loro che non bisogna fidarsi di chi, anche avvicinandosi molto alla realtà con racconti e ricostruzioni da inganno, tenta di raggiungere l’abitazione per consegnare qualcosa e prendere soldi in cambio. Tante le persone incontrate dai volontari della Protezione Civile di Vietri e del Comitato Melandro della Croce Rossa oltre che dai militari.

In particolare alle persone anziane è stato consigliato di non aprire agli sconosciuti, di riattaccare in caso di telefonate sospette e di avvisare familiari o il 112, non consegnare soldi a sconosciuti e di non fidarsi di chi si presenta a casa per consegnare lettere o pacchi in cambio di soldi.

Già nei giorni scorsi il Capitano della Compagnia di Potenza, Alberto Calabria, aveva avuto modo di fare visita al Centro Anziani del Comune per dare consigli.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*