Si difende il sindaco di Pollica Stefano Pisani , dopo la notizia dell’inchiesta della Procura di Vallo della Lucania che lo coinvolge insieme al sindaco di Casal Velino Domenico Giordano e all’ex sindaco di San Mauro Cilento Giuseppe Cilento su presunte deliberazioni false che avrebbero consentito all’unione dei comuni Velini di ottenere contributi regionali.

A riportare le sue dichiarazioni il quotidiano la Città di Salerno.

Abbiamo lavorato per il bene della comunità nel massimo rispetto della legalità” sostiene Pisani. “Nell’ ipotesi di reato della Procura non c’è nessuna verità, evidentemente l’autorità giudiziaria non ha vagliato tutti gli atti. Personalmente insieme agli altri due colleghi presenteremo tutta la documentazione necessaria per chiarire la nostra posizione. Siamo certi di aver operato al meglio” aggiunge il sindaco di Pollica. “Già in precedenza avevo ricevuto un avviso di garanzia ma il giudice dell’udienza preliminare non ritenne di dover procedere perchè il fatto non sussisteva” conclude Pisani.

Dal canto suo il sindaco di Casal Velino Domenico Giordano chiarisce in merito ai finanziamenti ottenuti. “Tutto ciò che è stato fatto finora per il funzionamento dell’Unione dei Comuni Velini e, quindi, per l’utilizzo dei finanziamenti ottenuti è conforme alla legge – afferma Giordano – in questi anni si è lavorato per dare allo strumento dell’Unione un’impostazione e un funzionamento corretto ed efficace dando ai finanziamenti assegnati un’idonea programmazione”. “Tutto questo – termina Giordano – sarà oggetto di chiarimenti coi magistrati nei quali ripongo la massima fiducia ed ai quali ho chiesto di essere sentito fornendo la necessaria e completa documentazione a supporto della dimostrazione della corretta gestione amministrativo-contabile dell’Ente”.

– redazione –


– Articolo correlato –

 

Commenti chiusi