Truffa a Casalbuono. Si fingono carabinieri che indagano su uno studente e gli svuotano la Postepay



































Si fingono carabinieri e svuotano il conto di un giovane studente universitario. È quanto accaduto nei giorni scorsi a Casalbuono dove un 25enne, studente presso un ateneo di Roma, è rimasto vittima di un machiavellico raggiro.

Fantomatici militari della Via Appia di Roma, infatti, avrebbero più volte contattato l’Ufficio Anagrafe del Comune di Casalbuono attraverso una richiesta via PEC dove si chiedevano i dati del giovane per un’indagine in corso. L’Ufficio dopo diverse e insistenti richieste ha infine fornito i dati del ragazzo e ha contattato la famiglia per informare dell’indagine.

Nel frattempo, però, era già stata avviata la truffa e, documenti alla mano, i finti militari sono riusciti a cambiare il codice PIN della carta Postepay del giovane e a svuotare il conto. Il colpo ha fruttato diverse migliaia di euro: sul conto il giovane aveva assicurato tutti i suoi risparmi.







Una truffa ben studiata, secondo una prima ricostruzione delle indagini, e lo studente sarebbe stato scelto non a caso.

Nel frattempo, sia il Comune di Casalbuono che la famiglia del ragazzo hanno presentato formale denuncia presso la Stazione dei Carabinieri di Buonabitacolo. I soldi sarebbero stati prelevati da alcune zone del Beneventano.

– Claudia Monaco –



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*