Arrivano gli indennizzi per il settore trasporto dei bus privati e turistici. Una grande vittoria, frutto di un ottimo lavoro di squadra, grazie all’impegno assunto insieme al Vice Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri, al Sottosegretario al Ministero dell’economia e delle finanze Laura Castelli e al Sottosegretario al Mit Salvatore Margiotta”. Così la deputata Virginia Villani annuncia che è stato inserito il codice Ateco 493909 della categoria nel Decreto Ristori Bis.

Sono stata portavoce in questi mesi dei rappresentanti di AssoBus Campania, Federnoleggio, La Valle e Uniti per l’Italia, sostenendo la loro battaglia. Le aziende del settore avevano chiesto alla Regione di usare le navette bus private in supporto dei trasporti pubblici locali, attraverso affidamenti diretti, ma non avevano avuto alcuna risposta. Eppure, il Governo aveva messo a disposizione delle Regioni oltre 300 milioni di euro per i bus turistici, affinché tali mezzi fossero usati dagli enti locali come supporto per il trasporto pubblico locale. Ad oggi, la categoria deve affrontare la mancanza di commesse e la forte riduzione dell’utenza che hanno generato perdite per il 90%, oltre all’incertezza per la situazione che ci sarà nel 2021. Nei primi decreti per l’emergenza, dopo il no di molte Regioni, non avevano ancora avuto un fondo di supporto nazionale adeguato per i danni ricevuti dall’emergenza Covid – dichiara Villani -. Ora però il Mit e il Ministero dell’Economia hanno confermato l’arrivo di un ristoro importante nel Decreto Ristori Bis: il 100% del fatturato di aprile 2019 per le aziende, una boccata di ossigeno per il settore del trasporto dei bus privati e turistici. Non posso che ritenermi soddisfatta del lavoro svolto: nessuno deve restare indietro e unendo le nostre forze riusciremo a risollevare l’economia italiana, settore dopo settore”.

Infine un’altra buona notizia per le imprese in grave crisi a causa del Covid. “L’Agenzia delle Entrate ha già disposto i primi mandati di pagamento per un ammontare di quasi 1 miliardo di euro per le attività economiche e produttive interessate dalle misure restrittive adottate con il Dpcm del 24 ottobre – dichiara la deputata Villani – All’inizio della prossima settimana oltre 211mila imprese avranno l’accredito, direttamente sul proprio conto corrente, dei primi bonifici degli aiuti predisposti dal Governo. Infine, con il Decreto Ristori Bis andremo a rafforzare la rete di aiuti per tutte le attività economiche che si trovano nelle zone a maggior rischio, alla luce delle nuove misure adottate con l’ultimo Dpcm”.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano