https://farm4.staticflickr.com/3883/14679750140_4ff6b4184f_z.jpgTragedia familiare a San Fele, nel potentitno, dove un uomo ha ucciso la moglie e i due figli e poi si è tolto la vita.

Il drammatico episodio è avvenuto questa mattina nell’abitazione di famiglia, in località Difesa. L’uomo, Vito Tronnolone, 65enne, ha ucciso moglie e figli con una pistola che è stata trovata dai carabinieri. La moglie, Maria Pontillo, aveva 57 anni ed era casalinga. I due figli, di nome Luca (disabile) e Chiara, avevano rispettivamente 32 anni e 27 anni.

Sembra che all’origine del gesto dell’uomo ci fosse la sofferenza legata alle condizioni di disabilità del figlio.

omicidio san feleStando alle prime indiscrezioni, la famiglia, originaria di San Fele, ma residente da tempo a Lastra a Signa (provincia di Firenze), era in Basilicata per un periodo di ferie. Dopo aver sparato ai suoi tre congiunti, l’uomo, di professione carrozziere, ha telefonato ad una sorella in Toscana per raccontarle del suo gesto, annunciandole l’imminente suicidio, avvenuto pochi istanti dopo. “Ho ammazzato tutti e ora mi ammazzo io” avrebbe detto l’uomo.

– redazione –

(foto Ansa)


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*