Era originaria di Vibonati la 28enne Arianna Nicodemo, travolta da un’auto mentre attraversava la strada martedì sera a Vittuone, in provincia di Milano. L’incidente è avvenuto sulla Statale 11, nei pressi di due ristoranti. Arianna stava attraversando sulle strisce pedonali quando è stata investita.

Un 47enne di Rho, positivo all’esame dell’alcoltest per un valore di 1,3 grammi per litro, con la sua Ford Fiesta ha investito la ragazza sotto gli occhi del fidanzato che camminava insieme a lei. La coppia, soccorsa dai sanitari del 118, è stata trasportata all’ospedale San Carlo, ma le condizioni della ragazza erano già disperate e così è morta nella notte. Il conducente dell’auto è stato portato all’ospedale di Magenta per ulteriori approfondimenti tossicologici richiesti dai Carabinieri di Abbiategrasso. L’uomo rischia l’accusa di omicidio stradale.

Figlia di Domenico Nicodemo, vissuto a Vibonati e trasferitosi al Nord per il suo lavoro di poliziotto, Arianna lascia la sorella gemella Martina e il fratello, Claudio, agente di Polizia Locale. Lo zio Carmine Nicodemo, fratello del padre, è il Comandante della Polizia Ferroviaria di Sapri.

Arianna lavorava come maestra d’asilo ed era prossima al matrimonio. Profondo dolore sia tra la comunità di Vittuone che a Vibonati dove la famiglia della 28enne è particolarmente stimata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.