Sono stati restituiti al parroco don Salvatore Spingi i due angeli in marmo policromo dell’altare della navata centrale della Chiesa Madre a Contursi.

La restituzione è avvenuta ieri per mano del Comandante del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Napoli, Maggiore Giampaolo Brasili, alla presenza del sindaco Alfonso Forlenza.

Gli angioletti sono stati scoperti durante una vasta operazione delle Forze dell’Ordine: infatti un’organizzazione criminale, con base logistica in Campania, ricettava beni preziosi rubati da luoghi di culto e istituti religiosi collocati sull’intero territorio nazionale. Le indagini hanno permesso di accertare che la banda era attiva già da molti anni nel settore dell’antiquariato e dei beni ecclesiastici grazie alle specifiche conoscenze dei ricettatori che, appassionati d’arte o ex titolari di negozi, costituivano il tramite per la commercializzazione degli oggetti proventi di furto.

I preziosi oggetti, tra l’emozione generale, sono stati rimessi nel loro posto originario dopo una Santa Messa.

 

 

 

 

 

 

 


Foto: @Siani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*