Gioiscono Sasso di Castalda e la Basilicata in Romania, a Oradea, dove il giovane Tommaso Giuli si è laureato Campione d’Europa con due medaglie d’oro durante l’Europeo di Kumite.

Giuli, originario di Sasso di Castalda come la famiglia ma che vive a Pomezia, è stato convocato dalla Nazionale FIK, la Federazione Italiana Karate, per l’Europeo che si è svolto e si è concluso nei giorni scorsi nell’Arena “Antonio Alexe” della città di Oradea, nella regione storica del Crisana, capoluogo del Distretto di Bihor. Il kumite è una delle tre componenti fondamentali dell’allenamento nel karate, assieme a kata e kihon, e consiste nell’allenamento con un avversario. Un termine che viene tradotto con la parola “combattimento”. Per kumite si intende quindi l’incontrarsi con le mani. Lo scopo del vero combattimento è quello di abbattere l’avversario, quello del kumite è la crescita reciproca dei praticanti.

Classe 2005, frequenta il terzo anno del Liceo Scientifico. Fa karate da ben 11 anni. Ha vinto in Romania il suo secondo Europeo IKU, quest’anno nella categoria “Juniores + 75 kg”. Ha vinto sia la medaglia d’oro individuale che la medaglia d’oro a squadre. Già nel 2019 in Brasile, a Fortaleza, durante i “Mondiali IKU” ottenne le medaglie d’oro nelle categorie “Kimute individuale cadetto” e “Kumite a squadre”.

Grande soddisfazione a Sasso di Castalda dove il giovane campione torna spesso con la famiglia. Dopo 20 ore di pullman e aver attraversato l’Italia, la Slovenia e l’Ungheria, si è laureato nuovamente campione europeo e da campione ancora una volta tornerà presto nella sua Sasso di Castalda, che gioisce per questo nuovo ed importante risultato.

 

 

 

 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano