La crisi colpisce anche i consumi alimentari: la difficile situazione economica ha cambiato talvolta le abitudini di spesa delle famiglie, puntando in alcuni casi alla scelta della quantità preferita alla qualità.

Un rischio di cui ha parlato Catiello Gallo, titolare del Caseificio Campolongo di Arenabianca di Montesano. “Ai consumatori sento di dire: sì, risparmiate, ma sul cibo, attenzione – riferisce Catiello Gallo – Non è il caso di rischiare, bisogna mangiare sano, genuino. Dove vedete prezzi esageratamente bassi che siano latticini o altro, non li acquistate; soprattutto leggete le etichettature e documentatevi. Controllate, inoltre, la provenienza perché  ci sono prodotti che non meritano di essere mangiati”.

Attenzione e cura per i clienti da parte dell’azienda Campolongo che da ben 35 anni offre controllo e genuinità del prodotto, ancora lontano dalle tecniche di sofisticazione del latte.

“Ho sempre lavorato solo latte del Vallo di Diano e della Val d’Agri, latte delle nostre terre – continua Gallo – un esempio è rappresentato dal famoso caciocavallo silano DOP. Le DOP hanno un disciplinare di produzione, quindi obbligano a impiegare materie prime controllate. Devo produrre solo con latte delle nostre zone per i rigidi canoni di controllo”.

“Consiglio al consumatore finale – conclude il titolare dell’azienda Campolongo – di preferire questo tipo di prodotto perché vengono sfruttate  materie prime dei nostri territori”.

– Claudia Monaco –


– messaggio pubblicitario –


Un commento

  1. Mario Senatore says:

    Le istituzioni dovrebbero operare su due fronti nei riguardi di chi produce alimenti: Far chiudere le aziende e gli esercizi di chi attenta alla salute della gente, espropriarli dei beni (sia quelli che possedevano prima dell’attività truffaldina che dopo) di cui dispongono, buttarlo in galera e onorare, pubblicizzare, gratificare ed aiutare, invece, quelli che con impegno, sacrifici, moderazione nei margini di guadagno garantiscono salute e serenità nel presente e nella prospettiva futura.

    Nella vita bisogna dare spazio a chi lo merita ed ostacolare i mascalzoni, altrimenti diventiamo artefici e complici di malcostume e degenerazione di cui, prima o poi, pagheremo lo scotto.

    Io sono nato nel Vallo di Diano e la mia fierezza di appartenenza si consolida nel conoscere realtà, come quella del Caseificio “F.lli Gallo”, che fanno onore alla nobile terra comune.

    Mario Senatore

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*