A Tito, nella zona industriale, una banda di 5 ladri bulgari la scorsa notte è stata scoperta dall’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Potenza, guidati dal Capitano Gennaro Cascone, che si era nascosta dietro un fabbricato, in attesa che passasse qualche autocarro.

L’intuizione dei militari è stata provvidenziale perché di lì a poco un furgone bulgaro, con sovrapposta targa italiana, stava per dirigersi verso la Basentana quando i Carabinieri si sono accostati dietro il mezzo e, con i dispositivi luminosi attivi, hanno imposto l’Alt.

A quel punto l’autista del furgone ha inchiodato la marcia e dal veicolo sono scesi 5 uomini, probabilmente bulgari, che hanno abbandonato il mezzo, dileguandosi a piedi per le campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce.

Immediatamente sono state allertate altre pattuglie ed è stata eseguita una perquisizione della zona. I malfattori sono ancora attivamente ricercati.

Successivi accertamenti hanno permesso di constatare che il gruppo, poco prima, aveva rubato circa 300 kg di fili in rame, per un valore di circa 1500 euro, ed attrezzature da lavoro da un’azienda dismessa che, grazie al tempismo dei Carabinieri, non sono riusciti a depredare.

Pertanto, dopo gli opportuni rilievi tecnici, il materiale è stato interamente recuperato e restituito al legittimo proprietario.

– Maria De Paola –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*