L’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Viggiano, Rosita Gerardi, rende noto che il 26 novembre per onorare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne sarà possibile assistere online, sul sito istituzionale del Comune, allo spettacolo teatrale “Ti amo da morirNe”, scritto, diretto e interpretato da Mena Vasellino.

Un femminicidio raccontato dalla vittima. Lo spettacolo è un omaggio alle tante donne vittime di violenza domestica, con una particolarità: a raccontare al pubblico come sono andate realmente le cose e come si è arrivati all’epilogo finale è la stessa vittima, che individua negli spettatori i tanti che assistono di solito a questi episodi devastanti arrogandosi il diritto di sapere tutto  e che si disperano sempre tardi per non essere potuti intervenire prima. Un grido al mondo perché non si può assistere silenti quando le vittime sono in vita e piangerle disperatamente quando non c’è più nulla da fare.

Quando restiamo in silenzio siamo tutti complici” recita in un verso l’attrice Mena Vasellino che prosegue “lo spettacolo teatrale nasce dal desiderio di portare ovunque nel mondo un messaggio forte contro la violenza sulle donne. Per raggiungere un pubblico numeroso è stato necessario pensare alla ‘rete internet’ senza dimenticare che la vera magia resterà sempre quella dello spettacolo dal vivo, sul palcoscenico”.

Le politiche sociali sono in assoluto la delega più delicata ed impegnativa in una comunità, poiché ha diverse ramificazioni. Da anni l’Amministrazione comunale si impegna nel sostenere con forza questa tematica, ponendo in essere molte iniziative“, dichiara l’assessore Gerardi.

L’anno scorso, ricordiamo, l’evento “Libera di parlare” con un flash mob e un corso di autodifesa voluto dall’Assessorato alle Politiche Sociali e organizzato insieme ad alcune associazioni di Viggiano. “Questo è un anno particolarmente impegnativo – prosegue la Gerardi – ha richiesto l’attivazione di servizi suppletivi dell’ufficio sociale, si pensi allo sportello di supporto psicologico e al fondo beni di prima necessità. È stato un anno nel quale l’emergenza sanitaria non ha fatto abbassare l’attenzione sul tema, anzi, lo ha per certi versi amplificato. Per questo motivo l’Amministrazione comunale, ringrazio per aver condiviso con me l’iniziativa il Sindaco Cicala, l’assessore alla Cultura Pugliese e l’assessore alle Politiche Giovanili Varalla, ribadisce con forza il sostegno al movimento contro la violenza sulle donne, che non è solo violenza sulle donne, ma anche violenza di genere e violenza sociale. Alcuni gravissimi episodi avvenuti quest’estate nella nostra regione dovrebbero far riflettere anche la nostra comunità, farci chiedere verso quale futuro stiamo andando e quali valori diamo alle future generazioni, se questa società liquida fatta di social e priva di contatti e confronti umani, alienata ed alienante, sia effettivamente la giusta strada. Quest’anno, con l’emergenza sanitaria in atto, si è voluto dare spazio alla vittima, in un contesto diverso come quello web“.

Per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne saranno illuminati di rosso la panchina, nella Villa comunale del paese, e la piazza più grande di Basilicata intitolata a Papa San Giovanni XXIII. L’invito è a partecipare alla visione dello spettacolo teatrale sul sito del Comune di Viggiano, con la speranza di poterlo vedere fisicamente a Viggiano, magari al teatro ex Chiesa Morticello, e a parteciparvi nelle condizioni di tanto auspicata normalità.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano