Nessun luxury hospital ma solo due tende utilizzate per fare i vaccini”. Così il vicepresidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese, dopo la visita alle strutture donate dal Qatar adiacenti al “San Carlo” di Potenza.

Dopo 8 mesi di interrogazioni, visite ispettive e atti consiliari – spiega Polese – finalmente abbiamo una risposta sui tendoni del Qatar. Con circa 850mila euro di soldi pubblici, cifra con la quale potevano essere acquistate oltre 70mila dosi di vaccino aggiuntive, sono state allestite due delle cinque tende donate dal Qatar per somministrare i vaccini in Basilicata. Altre due sono ancora in attesa di lavori per adibirle forse ai tamponi in modalità drive in, mentre la quinta è stata smontata”.

In ogni caso – aggiunge il vicepresidente del Consiglio regionale – il servizio partito nei pressi del San Carlo con tre moduli interni adibiti alle operazioni di vaccino è il minimo indispensabile che si poteva fare in Basilicata. Il merito va ascritto soprattutto alla Protezione civile e ai volontari lucani che tanto hanno lavorato per dare un senso a un’opera inutile. Rimango convinto che con questi soldi e questo lavoro si potevano realizzare opere più necessarie”.

Polese invita a non perdere altro tempo:”Bisogna vaccinare per sette giorni a settimana per mettere in protezione nel minor tempo possibile la popolazione. Il Governo regionale rinunci alle parate, ai selfie, come purtroppo abbiamo registrato in questi mesi, ma si prodighi ad assumere personale sanitario. Perchè il Covid non aspetta la lentezza della Regione Basilicata”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*