Un imprenditore agricolo di Teggiano ha vinto la sua battaglia legale contro l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura. L’AGEA è un organismo che fa capo al Governo e che tra i vari compiti ha anche quello di erogare i contributi economici agli imprenditori che ne fanno richiesta.

Nel caso dell’imprenditore teggianese il TAR ha condannato l’Agenzia al pagamento delle spese processuali per un importo pari a 1.500 euro ed ha riconosciuto la legittimità del contributo di 9.958 euro poi rideterminato in 7.777,66 euro.

La vicenda ha inizio nel 2012 quando l’imprenditore presenta domanda di accesso agli aiuti comunitari per dei terreni “pascolabili” ubicati a Teggiano. Il richiedente presentata la domanda non riceve alcuna comunicazione in merito al diniego della stessa entro il termine previsto dalla legge per la conclusione del procedimento. Nel 2015 gli arriva, da parte dell’Agenzia, una comunicazione con la quale viene rigettata la domanda di contributo perché per la stessa i terreni che inizialmente erano ritenuti “pascolabili” per un motivo non specificato sono diventati “non pascolabili“.










L’imprenditore decide così di ricorrere al TAR che con una sentenza ha riconosciuto il suo diritto ad ottenere il contributo.

– Erminio Cioffi –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*