A due mesi dalla solennità di San Cono, patrono della Diocesi di Teggiano-Policastro, il Vescovo Antonio De Luca, ha presieduto, in forma privata con il parroco don Giuseppe Puppo, un momento di preghiera nella Cattedrale di Teggiano, davanti all’immagine del Santo.

In questo momento tragico e solenne della storia, il nostro cuore è in trepidazione per le sorti dell’umanità, del mondo intero – dice S.E. Mons. De Luca -. Siamo impegnati in una terribile battaglia per distruggere un nemico invisibile“.

Un pensiero è stato rivolto in particolar modo agli anziani, agli ammalati, ai giovani, alle persone sole, ma anche a tutti i cittadini e connazionali che hanno seguito la preghiera del Vascovo attraverso i moderni sistemi di comunicazione, utilizzati in questo periodo anche dalla Chiesa.

Siamo qui per rivolgere ancora una volta la nostra supplica al Santo patrono, San Cono, affinché questo patrocinio si estenda su tutta la Diocesi, su tutte le famiglie – afferma il Vescovo -. Dopo questa terribile pandemia, dalla quale usciremo con l’aiuto di Dio, la più grande lezione sarà proprio l’essenzialità, l’umiltà, apprenderemo un significativo ritorno a Dio. Ripartiamo riscoprendo Dio, la nostra fede e la preghiera. Con il patrocinio di San Cono siamo certi che il Signore ci salverà“.

Il Vescovo ha così affidato la Diocesi e tutto il Mondo al patrocinio di San Cono “perché il Signore custodisca ogni famiglia, particolarmente gli anziani e i bambini, doni conforto a quanti più da vicino sono colpiti dal Covid-19, sostenga i medici e gli operatori sanitari e liberi il mondo dalla pandemia“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*