Il Consiglio comunale di Teggiano delibera di conferire un encomio solenne per il contributo nella gestione dell’emergenza sanitaria. La proposta, giunta dai consiglieri di minoranza del gruppo RinnoviAmo Diano, è stata accolta con favore dalla maggioranza guidata dal sindaco Michele Di Candia affinchè venga riconosciuto l’impegno di chi si è prodigato nella gestione e soluzione dell’emergenza epidemiologica.

Questi i destinatari dell’encomio solenne: la cittadinanza teggianese, nella persona del Sindaco, il personale del Comando di Polizia Municipale, Pietro Angelo Trezza, Antonio Di Zeo, Nicola Toto, Eliseo Innamorato, Salvatore Della Luna Maggio, la Responsabile dell’Unità di Prevenzione Collettiva dell’ASL, dottoressa Rosa D’Alvano, il personale del Centro Operativo Comunale per la pianificazione di emergenza, Antonio Di Zeo, Francesco Pennisi, Maria Grazia Giordano, Angelo Di Bella, tutti i dipendenti comunali, i volontari della Protezione Civile di Teggiano, dell’Associazione A.VO.SA, dell’Associazione Nazionale Carabinieri, i medici di base, gli infermieri e gli operatori sanitari di Teggiano, il personale del SAUT Teggiano 118, nella persona del coordinatore Giuseppe Forlano, gli operatori delle Case di Cura per anziani presenti a Teggiano, il Comitato Imprenditori Pro Donazioni Fondi Ospedale di Polla, nella persona di Cono Morello, l’Associazione AmoDiano, la locale Pro Loco, l’Associazione Cinofila Team Monte Pruno, la Squadra Caccia Teggiano, Carmine Cardinale, Cono D’Elia, Gaetano Cotignola.

Tutti questi si sono impegnati in prima linea per tutelare la comunità dalla minaccia della pandemia, consentendo e facilitando l’attuazione delle procedure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus e delle iniziative di sostegno alle famiglie bisognose e in difficoltà, hanno affrontato l’emergenza sanitaria con dedizione e professionalità instancabili, presidiando ininterrottamente il territorio e assicurando il rispetto delle disposizioni ministeriali, regionali e locali al fine di tutelare la salute pubblica, raccogliendo e destinando risorse proprie alle autorità sanitarie e alla popolazione colpita economicamente dalla pandemia.

Questo Consiglio – affermano gli amministratori – non può fare a meno di evidenziare l’esempio di chi, nel pieno
dell’emergenza epidemiologica, ha posto in primo piano le esigenze della collettività rispetto alle proprie personali, così ponendo le basi per aiutare gli operatori sanitari nella raccolta e distribuzione di risorse che, mancando al momento dell’inizio della pandemia, avevano posto in grave difficoltà la gestione sanitaria del
grave fenomeno”. Non manca, poi, il ricordo del più fulgido ed importante esempio di alacrità comportamentale “quando questa nostra comunità ha dovuto piangere i propri figli e fratelli travolti dal morbo, conosciuti partecipi della vita sociale del nostro Comune quale il Comandante VV.FF. Luigi Morello e il dott. Sergio De Paola e tutti gli altri che quotidianamente hanno fatto il progresso civico della nostra Città. La cittadinanza teggianese, sempre presente e vigile a se stessa, è stata capace di reagire ai gravi e tristi momenti con dignità e fierezza, accettando le regole imposte e applicandole pedissequamente, così da impedire il nascere e il propagarsi di focolai virali“.

Per la consegna dell’encomio verrà organizzata una pubblica cerimonia di conferimento nella sala consiliare
presso il Complesso Monumentale della Santissima Pietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.