Seduta di consiglio non delle più tranquille, quella che si è tenuta ieri a Teggiano. Tre i punti all’ordine al giorno, ridottisi poi a due, visto che il tema relativo al complesso della S.S.Pietà è stato ritirato per via degli imminenti lavori che interesseranno la struttura.

Il primo punto ha visto l’approvazione del bilancio consuntivo del 2013. Argomento che, sin dalle prime battute, ha suscitato il disappunto della minoranza consiliare. “Ci sono delle incongruenze tra quanto riportato dalla Posizione Organizzativa e quanto scritto dal revisore contabile – ha sottolineato l’ex sindaco, Michele Di Candia – Gli uffici hanno chiaramente commesso un errore, per questo invitiamo l’amministrazione a verificare e ad approvare il bilancio solo in un secondo momento, attraverso una nuova convocazione del consiglio”.

“Il consuntivo è relativo all’amministrazione uscente, quindi a voi – ha replicato l’assessore Crescenzio De Paola L’attività della nuova amministrazione, al riguardo, inizia oggi”.

Al momento della votazione i 4 componenti dell’opposizione hanno abbandonato l’aula. Rientrati in sala, l’attenzione si è spostata sul rifugio in località Fontanelle,  posto a 1346 metri e sull’adozione di un regolamento relativo alla sua fruizione. La discussione si è incentrata, in particolare, sul controllo della struttura, una volta affidata a chi ne faccia richiesta. Il gruppo di minoranza ha evidenziato la necessità, a suo dire, di affidare il monitoraggio e la custodia del rifugio ad un soggetto o ad gruppo preciso o di affidarne la gestione ad un’associazione, dando vita ad un regolamento più stringente rispetto a quello proposto.

“Il nostro intento è far sì che la struttura possa essere utilizzata nel prossimo mese di agosto e le procedure per l’affidamento in gestione sarebbero troppo lunghe – ha sottolineato il sindaco Rocco Cimino – Vogliamo accontentare le richieste di utilizzo che arriveranno, effettuando le operazioni di controllo e definendo al meglio il regolamento. Per questo propongo di accogliere le richieste di fruizione che ci perverranno, approvare il regolamento attuale e costituire una commissione, composta da un membro dell’amministrazione ed uno della minoranza, al fine di integrare e definire, nel miglior modo possibile, il regolamento stesso”.

La proposta ha registrato l’approvazione del gruppo di maggioranza, l’astensione di 3 componenti dell’opposizione ed il voto contrario del consigliere Elisabetta D’Elia.

 – Cono D’Elia –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano