Teggiano, scontro in Consiglio comunale sul Bilancio. La minoranza:”Invieremo gli atti alla Procura”



































 

Un Consiglio comunale dai toni accesi quello che si è svolto ieri a Teggiano. Il primo punto, votato all’unanimità, ha riguardato l’intitolazione dell’Aula consiliare ad Antonio Innamorato, ex sindaco e Senatore della Repubblica.

Si è discusso inoltre dell’approvazione dello Strumeno Intervento Apparato distributivo, con allegata nuova planimetria dell’area mercatale, “che riguarderà esclusivamente il centro storico – ha spiegato Claudia Colitti, assessore al Commercio – eliminando la turnazione dell’ultima domenica del mese nelle frazioni, che avranno comunque la loro occasione di avere un’area mercatale con gli appositi eventi organizzati prima delle feste“.







Nodo centrale della discussione è stata l’approvazione del Rendiconto finanziario 2018, sul quale ha relazionato il sindaco Michele Di Candia per l’assenza, rimarcata con forza dalla minoranza, del consigliere Cono Morello che ha rimesso recentemente le deleghe al Bilancio, Tributi, Sviluppo Economico e Attività Produttive.

Dai documenti si evince la scelleratezza dell’Amministrazione, che crediamo abbia generato danni erariali alle casse del Comune e, di rimando, a quelle dei teggianesi, dal 2016 al 2018 – ha dichiarato il capogruppo di minoranza Rocco Ciminoe a causa delle forti incongruenze e della mancanza di risposte esaurienti da parte della maggioranza, saremo costretti a inviare la documentazione alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica per accertare eventuali responsabilità penali a carico degli amministratori“.

Questa messa in scena dura da tre anni – ha replicato il sindaco Michele Di CandiaUna volta approvati, i bilanci per legge vengono trasmessi alla Corte dei Conti, quindi è ora di finirla con questo terrorismo psicologico che non giova di certo ai nostri concittadini. I bilanci sono regolari e gli uffici del nostro Comune ne avallano la conformità agli standard richiesti dalla legge“.

Il punto è stato poi approvato dalla maggioranza consiliare.

– Maria De Paola –


  • Articolo correlato:

09/07/2019 – Teggiano, il consigliere Cono Morello dopo la rinuncia alle deleghe:”Resto in maggioranza”



































Un commento

  1. Cono Silvio Giffoni says:

    Melius abundare quam deficere, dicevano i latini.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*