Con il tema “Il gusto della scelta” torna la Festa dell’Infanzia, giunta all’VIII edizione, organizzata dallo Studio Pediatrico del dott. Luigi D’Alvano con la collaborazione dell’Associazione Amidia e di Puntofamiglia Acli Manicolorate Teggiano. Il leitmotiv scelto è, infatti, quello di “una scelta consapevole e matura verso la quale devono essere indirizzati tutti i bambini”, fa sapere il coordinatore Luigi D’Alvano, che porta avanti la manifestazione insieme ad un nutrito staff di persone, per ricordare la Convenzione Onu dei diritti del fanciullo.

L’iniziativa si articola in due giorni: sabato 22 si inizia nel centro storico di Teggiano con una marcia al Castello Macchiaroli per ripercorrere le tracce storiche della roccaforte medievale insieme ad alcune classi dell’Istituto Comprensivo di Teggiano. Sabato pomeriggio, invece, il Chiostro di San Francesco e l’Oratorio Don Bosco ospiteranno spettacoli e attività di laboratorio. L’appuntamento prosegue domenica 23 novembre a Prato Perillo, presso il Centro Parrocchiale “Pier Giorgio Frassati” con attività ludiche e didattiche durante la mattinata. Nel pomeriggio è prevista una tavola rotonda sul tema “la scelta che mi piace” e per concludere la consueta premiazione di foto disegno. Al termine delle due serate ci sarà un buffet a cura dell’Istituto Alberghiero di Sant’Arsenio e dei ragazzi di Intercultura e delle mamme. La scelta di portare l’iniziativa in più location è legata alla volontà di diffondere il messaggio della festa dell’infanzia in maniera più capillare possibile su tutto il territorio.

L’VIII Festa dell’Infanzia gode del patrocinio del Comune di Teggiano, della Regione Campania e del Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni e si avvale della collaborazione del Liceo Artistico dell’Istituto di Istruzione Superiore “P. Leto”.

Quest’anno la manifestazione conta anche su un testimonial d’eccezione: a prestare il volto all’iniziativa sarà il bambino rivelazione del film “Sole a Catinelle”  di Checco Zalone, il piccolo Robert Dancs che sabato pomeriggio sarà presente nell’oratorio Don Bosco per portare il suo messaggio ai coetanei. “Auspico che per tutti ci sia un futuro di speranza,  come è stato per la mia famiglia e sperò sarà ancor di più per tutti i bambini, per questo ci vedremo a Teggiano affinché le vostre mani colorate dipingano i colori della felicità” dichiara Robert Dancs in un comunicato inviato agli organizzatori.

– Tania Tamburro – 


 

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*