La Fondazione Nashak ha presentato il nuovo piano di prevenzione e contrasto all’usura per le aree rurali della provincia di Salerno. Nell’auditorium del seminario vescovile di Teggiano, Don Andrea La Regina, presidente dell’istituzione, ha illustrato le iniziative previste dal piano e le caratteristiche del progetto.

Micro azioni per macro valori, potrebbe essere questo lo slogan dell’iniziativa – sottolinea Don Andrea – La Regione ha finanziato un progetto relativo alla lotta all’interesse illecito ed al riguardo è prevista l’apertura di tre sportelli territoriali di aiuto alle vittime dell’usura, nei comuni di Sala Consilina, Campagna e Palomonte. L’obiettivo è di dar vita ad attività di sensibilizzazione, nelle scuole e nella comunità, legate all’uso del denaro, accompagnando coloro che vivano una situazione di sovraindebitamento o di usura. I comuni saranno coinvolti – aggiunge – Saranno presenti operatori di primo ascolto ed assistenti sociali. La Fondazione, poi, farà la diagnosi per uscire dal sovraindebitamento e per poter accedere al credito, attraverso le banche. Si è riusciti finalmente a creare una rete di risposta ai bisogni. Tuttavia, di usura si parla ancora troppo poco, nonostante siano molte le categorie coinvolte,  dai commercianti ai piccoli imprenditori, dagli anziani alle casalinghe. C’è bisogno anche di maggiore coraggio” .

Presenti all’incontro, tra gli altri, il vice sindaco di Campagna, Maria Santoro, Cinzia Mirra, coordinatrice dello sportello di Campagna ed il direttore generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese.

– Cono D’Elia –


 

Commenti chiusi