E’ stata presentata ufficialmente ieri pomeriggio, nel Centro Parrocchiale “Pier Giorgio Frassati” di Prato Perillo, l’associazione “Vallo a quattro zampe”, nata nello scorso aprile e attiva sul territorio di Teggiano e degli altri paesi del Vallo di Diano per tentare di arginare l’annoso problema del randagismo tutelando il benessere dei cani presi in cura.

Dopo la preghiera di benedizione pronunciata dal parroco don Vincenzo Gallo nel giorno dei festeggiamenti in onore di San Francesco d’Assisi, sono intervenute alla cerimonia di presentazione la presidente dell’associazione Antonietta D’Andrea, la vicepresidente Mariassunta Marmo e la segretaria Maria Antonietta Rosa.

Che fine fanno i cani che vengono portati nei canili lontani da noi? – ha chiesto nel corso del suo intervento Maria Antonietta Rosa – Che fine fanno i soldi che paghiamo per mantenere i cani accalappiati? Spesso non si controlla addirittura se i cani ricoverati siano vivi o morti“.

A suggellare la sinergia tra la neonata associazione e i Comuni del comprensorio la presenza dell’assessore al Comune di Teggiano Vincenzo D’Alto e del consigliere comunale di Sassano Antonio Capuano, portavoce delle due Amministrazioni “pronte – come hanno sostenuto – ad ogni tipo di collaborazione con l’associazione“. Tra gli interventi anche quello dell’ex sindaco di Teggiano Rocco Cimino che ha ricordato quanto il Comune in passato abbia già fatto per incentivare le adozioni di randagi anche attraverso pratiche forme di sgravio fiscale.

L’associazione “Vallo a quattro zampe” si è impegnata inoltre a collaborare con il Servizio Veterinario dell’ASL per ciò che concerne la segnalazione dei randagi sul territorio. “Ci occupiamo di segnalare la presenza di randagi, – ha spiegato Mariassunta Marmo – di offrirgli il pasto per quel poco che possiamo dato che non abbiamo strutture adeguate a nostra disposizione e ci prendiamo cura di farli sterilizzare e microchippare“.

Un’associazione, nata anche grazie al contributo della Banca Monte Pruno, sostenuta dalla tenacia e dall’amore per gli animali di tre donne impegnate, ma aperta a tutti quelli che vorranno iscriversi d’ora in avanti.

– Chiara Di Miele –


 

Un commento

  1. bravissimi!un’iniziativa davvero lodevole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.