Disagi a causa della pioggia, ieri, a Teggiano. In località Prato I, infatti, l’acqua del “torrente Vione” ha “fatto visita” ad una stradina privata ed ha raggiunto tre abitazioni, allagando, in particolare, garage e depositi. Alla base dei disagi, la non pulizia del canale, intasato da erba e da detriti vari.

“Ci siamo trovati diversi centimetri di acqua all’interno delle nostre abitazioni” spiegano i residenti. Quest’anno il corso non è stato pulito ed è bastata una giornata  di pioggia intensa per far sì che ci fossero problemi. Non comprendiamo perché il Consorzio di Bonifica, che ha sempre pulito il fossato, quest’anno non sia intervenuto”.

Alle rimostranze ha risposto direttamente il presidente dell’ente consortile del Vallo di Diano e del Tanagro, Giuseppe Morello, giunto sul posto: “il Consorzio non è competente in questo caso – ha sottolineato – Il canale è privato e la pulizia spetta a chi abita nei pressi dello stesso o al Comune, nel caso decida di intervenire”. “Se negli scorsi anni gli operai dell’ente hanno provveduto a pulirlo – ha precisato – ciò è avvenuto a seguito di apposita richiesta, previa raccolta firme, formulata dai residenti. Tuttavia – ha aggiunto successivamente Morello – per scongiurare rischi e disagi, stiamo provvedendo alla pulizia”.

Sul posto, oltre al Consorzio di Bonifica, anche  i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina, i Carabinieri della Stazione di Teggiano e gli agenti della locale Polizia Municipale.

– Cono D’Elia –


 

Commenti chiusi