Teggiano: Morte Aurora Babino. Disposta nuova perizia sulle cartelle cliniche



































Sarà necessaria una nuova perizia sulla cartella clinica di Aurora Babino prima di decidere sul rinvio a giudizio di otto medici finiti sotto inchiesta per il reato di omicidio colposo dopo la morte della bambina di tre anni di Teggiano.

Il GUP del Tribunale di Lagonegro ha infatti accolto l’istanza per l’effettuazione di una nuova perizia presentata da tutti gli avvocati dei medici indagati, tutti, all’epoca dei fatti, in servizio presso l’ospedale Luigi Curto di Polla.  Inizialmente ad essere colpiti sa avviso di garanzia erano state 22 persone tra medici ed infermieri in servizio negli ospedali “Curto” di Polla e Santobono di Napoli.

La piccola è deceduta il ‎3 marzo del 2011, all’ospedale Santobono di Napoli dove era stata ricoverata in condizioni disperate dopo un doppio ricovero all’ospedale di Polla. La richiesta di rinvio a giudizio è stata depositata lo scorso 8 luglio dal sostituto procuratore Carlo Rinaldi. L’inchiesta è partita nel 2011 subito dopo la morte della bambina. I medici sono accusati di concorso in omicidio colposo.







– Erminio Cioffi –


 





































Commenti chiusi