In seguito al rinnovo delle cariche all’interno della Pro Loco di Teggiano, abbiamo posto delle domande al neo presidente dell’associazione, Biagio Matera. Tra i temi affrontati, ovviamente, anche le dimissioni di 3 consiglieri, tra cui l’ex presidente Amelio e le dichiarazioni del consigliere dimissionario Gallo che aveva evidenziato come, a suo dire, per l’elezione del presidente contassero più i numeri dei meriti.

– Cosa vuol dire essere presidente della Pro Loco di Teggiano?

E’ un’opportunità importante per contribuire alla crescita della nostra Città. La Pro Loco è un’associazione che con le sue manifestazioni, prima fra tutte “Alla tavola della Principessa Costanza”, ha posto Teggiano al centro delle iniziative turistico/culturali in provincia di Salerno e in Campania, garantendo la presenza di decine di migliaia di turisti all’anno

– Le scorse settimane sono state caratterizzate da una certa turbolenza, con le dimissioni di 3 importanti rappresentanti dell’associazione. Come ha vissuto tutto ciò?

Con dispiacere. Non ritengo sia giusto abbandonare il campo, solo perché non si condivide una scelta della maggioranza del Consiglio di Amministrazione

– Contano più i numeri dei meriti, come sottolineato dal dimissionario Amabile Gallo?

Assolutamente no. Nessuno dei componenti del Consiglio, che ha appoggiato la mia candidatura a Presidente, ha sostenuto questo. I numeri sono legati ad una valutazione di merito. La maggioranza, valutando le caratteristiche mie e di Conantonio D’Elia, ha  preferito me. Che D’Elia avesse più meriti di me, è un’opinione legittima di Amabile Gallo ma non condivisa dalla maggior parte dei consiglieri. Enrico Maria Amelio ha sostenuto la candidatura a Presidente di Conantonio D’Elia, pur  riconoscendo in me capacità e qualità per ricoprire la carica. E’ evidente che quanto affermato da Gallo contrasta con la realtà delle cose. In democrazia bisogna accettare la volontà della maggioranza, come sempre è avvenuto nella Pro Loco

C’è un nuovo Consiglio direttivo. In che modo il gruppo si proporrà ai soci ed ai volontari?

Il nuovo Consiglio è unito, molto motivato e con tanti buoni propositi. Innanzitutto è nostra  intenzione proporre altre iniziative che vanno ad aggiungersi alla principale manifestazione di agosto

– Al riguardo è possibile immaginare delle novità in merito alla “Principessa Costanza”?

Certamente. Valuteremo varie ipotesi. Fermo restando che non è facile apportare delle novità ad una manifestazione che ogni anno, così come strutturata, riscuote tanto successo. Mi consenta di cogliere l’occasione per ringraziare tutti coloro i quali partecipano all’organizzazione dell’evento. Il successo della manifestazione è principalmente dovuto al lavoro ed alla passione di tanti volontari, soci e non soci.

– Cono D’Elia –


 

 

Commenti chiusi