Con la solenne Messa Pontificale celebrata dal vescovo di Nocera – Sarno Mons. Giuseppe Giudice ed animata dalla Corale del Sacro Cuore di Gesù di Bellizzi, è calato ieri sera il sipario sui festeggiamenti in onore del trecentesimo anniversario della statua di San Cono, cittadino e protettore della diocesi di Teggiano-Policastro.

Una serata, quella che ieri sera si è conclusa nella Cattedrale di Santa Maria Maggiore, riservata soprattutto ai ringraziamenti a quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione. Ringraziamenti affidati al decano parroco della Cattedrale Reverendo don Giuseppe Puppo che ha voluto sottolineare l’impegno di quanti, tantissimi, hanno dato l’anima affinchè l’evento si potesse svolgere nella maniera migliore possibile. Davanti a S.E. Mons. Giudice sono sfilati tutti i bambini che portano il nome Cono nati dal 2005 in poi e poi i membri del comitato feste con in testa Cono Di Sarli, i fratini, i collaboratori, gli sponsor e i rappresentanti delle tante associazioni dei migranti, tra cui il presidente del prestigioso Club San Cono di New York Rocco Manzolillo.

Un attestato di benemerenza è stato consegnato anche al sindaco di Teggiano Rocco Cimino, ritirato dai neo consiglieri comunali Vitantonio Cobucci e Sonia Marino e ad Ondanews, nelle mani del Direttore Antonio Colombo.

“A tutti, indistintamente, va il mio grazie per quanto è stato fatto in occasione di questo terzo centenario della statua del nostro santo protettore” ha detto, al termine della manifestazione, il reverendo parroco don Giuseppe Puppo.

– redazione –

 

 

 


 

Commenti chiusi