La Pala della Madonna del Rosario con Misteri realizzata nel XVI secolo dal G.L. De Luca ritorna a Teggiano. L’opera è stata sottoposta ad un accurato restauro ed ora sarà ricollocata nel Museo Diocesano “San Pietro” all’interno dell’antica cappella dell’arcidiacono Rossi.

Il recupero dell’opera è stato realizzato grazie al contributo della Banca Monte Pruno che ha sostenuto così la volontà del Vescovo della Diocesi di Teggiano – Policastro Mons. Antonio De Luca. I lavori di restauro sono stati realizzati dalla Ditta Iris di Luigi Parascandolo, con la supervisione della funzionaria di zona della Soprintendenza ai B.S.A.E. di Salerno, dott.ssa Emilia Alfinito. Entusiasta del recupero, mons. Antonio De Luca, che ha espresso parole di ringraziamento verso la Banca Monte Pruno “capace – ha dichiarato Mons. De Luca – di farsi carico di una complessa operazione di restauro ma, soprattutto, di lavorare per l’autentica vocazione culturale del nostro territorio”. Soddisfatto per la positiva conclusione del progetto anche il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese: “E’ un progetto portato a termine – ha sottolineato Albanese – che ha una grande valenza per Teggiano e per l’intero territorio. L’intervento della Banca testimonia la chiara volontà dell’istituto di credito cooperativo nel credere e nell’investire in quello che è il patrimonio artistico del territorio di nostra competenza, che vede in Teggiano e nel suo Museo Diocesano elementi cardine per uno sviluppo culturale e turistico condiviso”.

La Pala restaurata sarà presentata al pubblico il 16 luglio prossimo presso il Museo Diocesano “San Pietro” a Teggiano.

– Antonio Mastrandrea –


 

Commenti chiusi