Ha preso il via questa mattina nel centro storico di Teggiano il cantiere per i lavori di restauro dell’obelisco e della statua di San Cono che campeggia sulla piazza principale del paese al cospetto del Municipio.

Oggi, dunque, è iniziata l’installazione del cantiere con lo spostamento della statua del Patrono che verrà restaurata in loco. La Soprintendenza, infatti, ha richiesto che l’opera tanto cara al popolo teggianese non venisse trasportata lontano. Verrà conservata in un container blindato che è stato già portato in piazza.

Ricordiamo che nel luglio del 2020 la Giunta regionale della Campania ha destinato 300.000 euro per consentire l’intervento di restauro e risanamento conservativo dell’obelisco e della statua del Santo.

Il monumento, inaugurato il 1° giugno del 1887 ed eretto in onore del protettore della città di Teggiano per aver salvato l’intera popolazione nel corso del devastante terremoto verificatosi nella notte tra il 16 e il 17 dicembre 1857, presenta delle crepe che, nel tempo e in assenza di adeguati interventi, potrebbero creare danni rilevanti, se non addirittura irreversibili. Il finanziamento rientra nell’ambito della Strategia di Area del Vallo di Diano finalizzato allo sviluppo turistico e culturale del territorio.

Un atto dovuto alla Città di Teggiano, alla sua cultura, alla sua storia, che ha in San Cono, nel suo culto la sua massima espressione, che ininterrottamente da quasi un millennio caratterizza l’essere e il divenire dei teggianesi nel mondo – afferma il consigliere comunale Conantonio D’Elia -. Non è un caso che tutto ciò coincida con un momento politico ed amministrativo che vede una forte rappresentatività di teggianesi nelle più importanti sedi istituzionali, e ciò ha reso possibile la realizzazione di questo importante progetto, non solo fine a se stesso, ma di valido rilancio dell’intero patrimonio storico e culturale del nostro borgo. Il ringraziamento va a tutti quanti hanno creduto fortemente in questo progetto, in primis al consigliere regionale Corrado Matera e al sindaco Michele Di Candia. Un ringraziamento, da appartenente al civico Consesso, ho l’obbligo di esprimerlo in particolare agli uffici competenti comunali che hanno predisposto quanto utile per l’avvio e la conclusione dell’iter. Oggi per chiunque è e si sente teggianese è un giorno lieto!“.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano