18 thoughts on “Teggiano: aggredisce i clienti di un bar con una bottiglia rotta. TSO per un 20enne del Gambia

  1. Al cittadino di San Marco.
    Solo oggi ,per caso,ho letto il suo miserevole commento all’accaduto nella frazione di San Marco di Teggiano.Non voglio entrare nel merito del fatto:l’aggressore ,dopo i dovuti accertamenti,sara’ eventualmente sanzionato nel rispetto delle leggi italiane.Lei non ha espresso risentimento nei confronti del giovane responsabile del fatto,come pure sarebbe lecito,ma ha esternato sordidi sentimenti razzisti che in una comunita’ minimamente civile non devono trovare nessuna accoglienza.Spero che i suoi pensieri siano solo frutto di inconsapevole ignoranza.
    Le consiglio la visione di un documentario che ,forse ,la aiutera’a capire:cerchi con google “Doc 3,il chirurgo ribelle”;buona visione.

    Un invito alla redazione di codesto giornale:poiche’ i commenti,prima di essere pubblicati,vengono moderati,esorto ad una maggiore attenzione nel non essere megafono di sentimenti antirazziali che certamente non albergano nella vostra volonta’.

  2. Come cittadino di San Marco io mi rifiuto di accettare che dobbiamo dare dimora a quella razza di gente che non si merita nemmeno di essere sputata in faccia, se questa gente ha dei precedenti penali deve pagare i sui sbagli “mbracitando” in una cella come tutti i criminali, perché loro è quello che sono, invece vengono mandati in questi centri spersi in tutta Italia con la previsione che un giorno avranno una pena a loro adeguata. Ma per piacere, ci stanno invadendo e lo STATO se ne frega perché ci guadagna. Se questa gente avesse un poco di cervello e di rispetto, invece di aggredire potessero anche ringraziare per l’accoglienza che hanno perchè in Italia c’è molta gente che una casa non c’è l’ha, inveve no devono ribellarsi e allora per me possono morire annegati sui loro barconi perché non si meritano di vivere in Italia.
    Per finire lo so che loro vengono qui in cerca di un luogo migliore per evadere dalle gravi condizioni dei loro paesi, però cari miei se non accettano quel poco di assaggio di vita migliore che lo stato gli da, allora non ci venissero, si stessero nei loro paesi ad ammazzarsi tra di loro che forse è quello che si meritano.
    Non desidero il male per nessuno di essi (tranne a colui che ha aggredito il mio concittadino) però mu basta si n’anna ji sa razza ri puorci!

  3. I miei interventi sono provocatori per stimolare un ragionamento e non reagire di stomaco. Non ho niente a che fare con l’accoglienza dei migranti. In tutta questa storia vi sono dei punti fermi:in mare ,chi rischia di morire,deve essere salvato;chi delinque deve essere rispedito indietro; dare soldi agli stati di provenienza non serve:si arricchiscono dittatori e signori della guerra; chi resta da noi deve accettare le nostre leggi e si deve costruire un percorso di lavoro, per quanto possibile;ultimo punto, ma più importante, l’Europa tutta deve farsi carico del problema, altrimenti non si va da nessuna parte. Intanto promuovere cambiamenti sociali e politici nelle nazioni di provenienza. Sono passaggi lunghi ,difficili e costosi ma è anche l’unico modo sensato per affrontare tale situazione senza pensare a guerre, invasioni o altri metodi violenti che spero nessuno di noi si augura.

  4. Il tuo ragionamento è anche giusto ma il peso di questo esodo epocale non può ricadere tutto sulle spalle del nostro paese…

  5. L’Italia non ha neanche i fondi necessari per aiutare i propri connazionali : mancanza di lavoro, un Sud Italia al palo senza infrastrutture necessarie a garantire un minimo sviluppo basti pensare alla nostra area interna scollegata dal resto del Paese senza ferrovia e 1000 altri problemi scuole a pezzi , strade piene di buche , etc e noi dovremmo continuare a sprecare soldi per farvi continuare ad arricchirvi sulla pelle di poveri disgraziati. Questa non è accoglienza è invasione programmata persone come te nascoste al sicuro dietro un tavolo della Caritas lucrano ed alimentano questo traffico ci campi perciò ti brucia hai paura di perdere i tuoi facili guadagni. In Italia ci sono più di 40000000 di persone che vivono sotto la soglia di povertà e nessuno si occupa di loro e i terremotati di Amatrice e dintorni abbandonati a se stessi. Voi finti buonisti delle cooperative insieme al governo abusivo del PD e i trafficanti di esseri umani vi arricchite mentre gli Italiani pagano il conto economico-sociale e le conseguenze di uno scellerato patto fra Massoni.

  6. La solita risposta demenziale. Partorire un pensiero articolato,non rientra nelle possibilità del tuo cervello.

  7. Se non fossi ignorante,nel senso latino del termine,sapresti che il tuo DNA è africano e quindi parlare di sostituzione etnica non ha nessun senso,e poi attribuire al PD la responsabilità di un così enorme problema, che forse neanche l’Europa intera riuscirà a circoscrivere,mi sembra proprio di una mente semplice.

  8. Ma cosa pretendono questi “negri” incivili,rifiutano la nostra generosa carità, che con mano candida porgiamo dal finestrino della nostra fiammante nuova BMW?Perché si lamentano se gli rubiamo il petrolio,tanto loro non possiedono auto;gli vendiamo le armi,e loro ,fessi,le usano per ammazzarsi ;gli freghiamo il coltan,ma noi non possiamo fare a meno di telefonini e pc ;prendiamo i loro diamanti per adornare il collo pallido delle nostre donne:ma lo immaginate un diamante al cllo di una negra,roba da pazzi!A volte gli diamo anche un lavoro ben pagato a Rosarno o nelle campagne pugliesi. Si, sono proprio degli ingrati!

  9. Sono proprio i cristiani della caritas che speculano sul business dei migranti…
    Sempre più fiero di essere ateo

  10. Ringraziamo i “misericordiosi”che tradendo Gesu’,hanno rivolto le loro cure “pastorali ” al business dei clandestini,ringraziamo chi si sta prestando ad una deliberata sostituzione dell’identita’cristiana…come non capire i rischi che lacivilta’occidentale sta correndo per questa smania multiculturalista che giustifica la barbarie ma osteggia senza pudore la propria storia,la propria cultura,la propria religione?di fronte allo sfacelo che ci circonda non ci resta che pregare

  11. A san marco pare che ci Siano più risorse del genere x la caritas, ma ci siamo chiesti cosa sarebbe successo se davanti a questo zombi si trovava un bambino?

  12. Questo è il ringraziamento per una terra ospitale e generosa come l’Italia ? Altri Paesi europei hanno chiuso le frontiere, i porti , militarizzato i confini Ungheria, Austria o applicato una serie di filtri e restrizioni e a quanto pare non avevano tutti i torti. Ora basta si tratta solo di business e di sostituzione etnica pianificata dal governo resosi conto che noi Italiani abbiamo aperto gli occhi per assicurarsi le poltrone hanno bisogni dei loro voti perciò li chiamano Risorse hanno ragione sono risorse per loro dovranno votarli. IL PD ha le ore contate la pagherà alle prossime elezioni e pagherà dinanzi alla storia l’alto tradimento verso i propri connazionali

  13. L’orgoglio degli abitanti locali non si farà mettere i piedi in testa dal primo venuto 😉 Altrimenti son proprio cambiati i tempi rispetto alla nostra gioventù. Era un territorio agricolo bello da vivere, ora le “risorse” vanno ad unirsi ai tumori provenienti dal sottosuolo?

Comments are closed.