Si discuterà tra una settimana, al TAR di Salerno, il ricorso presentato dalla minoranza consiliare di Teggiano, unitamente ad alcuni componenti della lista “Teggiano va avanti” e relativo all’ammissione alla competizione elettorale, dopo l’iniziale ricusazione, della lista “RinnoviAmo Diano”, poi risultata vincente alle elezioni dello scorso 25 maggio.

Si contesta la mancata indicazione del luogo e della data di nascita dei sottoscrittori della lista e la successiva integrazione dei documenti depositati. La minoranza, attraverso il ricorso, chiede di correggere il risultato elettorale, dichiarare nulle le schede la cui preferenza è stata attribuita alla lista n°1 e sostituire ai candidati illegittimamente proclamati, coloro che, a suo  dire, hanno diritto ad esserlo. La maggioranza consiliare, dal canto suo, ha presentato le proprie controdeduzioni, tese a smontare quanto sostenuto dall’opposizione.

Naturalmente, la parte che dovesse “uscire sconfitta” dal responso del TAR, potrà appellarsi al Consiglio di Stato. Lo scenario più probabile, in caso di accoglimento “definitivo” del ricorso, è quello di nuove elezioni, con la nomina di un Commissario prefettizio (che potrebbe essere anche il sindaco attuale), che traghetterebbe il Comune fino all’appuntamento con le urne.

La maggioranza consiliare, tuttavia, si dice tranquilla e fiduciosa.

Nella giornata del 9 ottobre, oltre al ricorso relativo a Teggiano, al TAR di Salerno è prevista la discussione di altri 43 appelli, tra cui anche quello relativo al Comune di Salvitelle.

 – Cono D’Elia –


  •  Articoli correlati

16/08/2014 – Teggiano: Ecco le controdeduzioni dell’amministrazione comunale al ricorso al TAR della minoranza 

9/07/2014 – Teggiano: Ricorso al TAR della minoranza.Il sindaco:“Non si vuole riconoscere la volontà popolare”

8/07/2014 – Teggiano: Ricorso al TAR della minoranza contro l’ammissione della lista “Rinnoviamo Diano”


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*