È stato firmato ieri un protocollo d’intesa tra la Comunità Montana Vallo di Diano e l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, sezione territoriale di Salerno. L’oggetto è la messa a disposizione del Taxi Sociale per chi è affetto da gravi patologie della vista. Un altro successo per questo innovativo servizio di trasporto a chiamata finanziato con i fondi della Strategia per le Aree Interne, di cui l’Ente con sede a Padula è titolare. Progetto che si avvale della proficua collaborazione del Consorzio Sociale Vallo di Diano, Tanagro e Alburni.

Fin dal primo momento eravamo convinti della bontà dell’intervento – rivendica Francesco Cavallone, Presidente dell’Ente valdianese – ed i fatti ci danno ragione: in meno di un mese dall’attivazione abbiamo richieste da associazioni di categoria di soggetti cosiddetti fragili”.

La sottoscrizione del protocollo con l’associazione è dunque “motivo di grande soddisfazione – prosegue -. Il territorio, tramite la Comunità Montana, sta dando risposte chiare e precise per chi ha difficoltà di spostamento, migliorando la qualità della loro vita. Per noi è poi un arricchimento perché l’entusiasmo e la determinazione di queste persone è commovente”.

Raffaele Rosa, presidente dell’Unione Ciechi e Ipovedenti, sezione di Salerno, apprezza e ringrazia: “È un giorno particolare. Siamo sul territorio a livello provinciale da 66 anni e possiamo dire che oggi, con questo protocollo d’intesa, scriviamo una bella pagina. – dice – È una cosa meravigliosa poter dare una mano ai tanti amici e soci ipovedenti presenti nel Vallo di Diano. Sull’intero territorio provinciale altre realtà dovrebbero prendere esempio dalla Comunità Montana Vallo di Diano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.