Erano in tanti i fedeli che, ieri sera, hanno accolto le sacre reliquie di San Pio da Pietrelcina consistenti nel guanto e nella benda che il Frate Cappuccino utilizzava per asciugare il sangue della ferita sul costato. Dopo l’accoglienza delle spoglie del Santo con le stigmate nella chiesa della Beata Vergine Maria di Pompei a Silla di Sassano, un corteo illuminato da fiaccole si è diretto nella Parrocchia–Santuario del “Cuore Immacolato di Maria” a Varco Notar Ercole dove è stata celebrata la Santa Messa.

L’Eucarestia è stata presieduta da frate Marciano Guarino, guardiano del Convento dei Frati Minori Cappuccini di Pietrelcina e concelebrata dal parroco don Carmine Tropiano, da padre Muga Tamale e da don Bernardino Abbadessa.

L’arrivo delle reliquie nella nostra comunità – ha detto don Carmine – è un richiamo alla preghiera, che deve essere di ringraziamento al Padre per il dono della Santità. Tutti, sull’esempio di San Pio, siamo chiamati ad accogliere questo dono e testimoniarlo non soltanto con le parole ma soprattutto con la vita. San Pio richiama tutti a vivere secondo il disegno di Dio Padre che è un disegno di amore, di comunione e salvezza“.

Le spoglie del Santo resteranno fino al 23 settembre nel Santuario del “Cuore Immacolato di Maria” a Varco Notar Ercole.

Giovanna Quagliano


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.