Taglio del nastro questa mattina per i sentieri dell’Oasi naturalistica Trentova-Tresino ad Agropoli. Si tratta di una rete sentieristica di circa 10 km complessivi, sviluppati tra verde e mare, che davvero catturano la mente e il cuore. Percorsi attrezzati in mezzo alla natura e panorami che tolgono il fiato e fanno vivere al turista sensazioni davvero uniche.

Abbiamo inaugurato – ha affermato il sindaco Adamo Coppolala bellissima Oasi naturalistica Trentova-Tresino, da vivere con grandi emozioni. Dieci chilometri di sentieri, ripristinati grazie alla collaborazione con associazioni del territorio, tra i quali il nuovo sentiero Belvedere. Circa 600 metri di percorso che, nel punto più alto, offre una splendida vista sulla baia di Trentova, una cartolina tra le più belle della nostra Agropoli. E per chi vuole, a margine dello stesso, può fare anche un bagno nelle acque trasparenti della nostra baia. La sentieristica è un elemento di traino per il turismo in generale e anche per Agropoli è molto prezioso“.

Abbiamo recuperato la rete di sentieri – affermano gli assessori Rosa Lampasona (Ambiente e Sanità) e Roberto Mutalipassi (Politiche economiche e finanziarie) – offrendo ai turisti nuovi spazi fruibili all’aria aperta, da vivere nel pieno rispetto dell’emergenza sanitaria“.

Nelle scorse settimane, la rete di sentieri e percorsi è stata interessata da interventi di ripristino e riqualificazione. Gli interventi hanno previsto: il ripristino della Cala Scoglio del Sale, Cala Pastena (terza bretella), Cala Blu (Vallone), nuovo sentiero “Belvedere”. Sono state predisposte un’apposita segnaletica, tabelle descrittive e cartellonistica, allestite panchine e tutto quanto necessario a garantire una maggiore fruibilità.

L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è di rendere l’area di Trentova una delle oasi più attrattive del Sud, concentrando l’opzione strategica sui servizi per la fruibilità sportivo-naturalistica-culturale dei diversi percorsi, così da promuovere e accrescere l’offerta di un turismo naturalistico e dello sport all’aria aperta (ippoturismo, trekking e mountain bike). L’inaugurazione è avvenuta in contemporanea con il Comune di Capaccio Paestum, attivando così una buona parte della rete sentieristica Agropoli – Capaccio Paestum – Castellabate, così come da impegno dei sindaci nell’ambito del protocollo di intesa, siglato il 6 giugno scorso, teso a garantire una forte azione unitaria rispetto alla promozione e ai servizi turistici.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano