I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano Sulla Marcellana, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio hanno notato, in località Scialandro, l’esecuzione sospetta di un taglio di bosco.

Poiché la zona è stata spesso oggetto di reati ambientali, la pattuglia ha provveduto ad effettuare un sopralluogo più approfondito della zona e dal controllo è emerso che la ditta incaricata dell’utilizzazione boschiva aveva effettuato un taglio di 170 piante su una particella di proprietà comunale e altre 230 piante su un’altra particella, sempre di proprietà comunale, per un quantitativo stimato tra 70 e 80 quintali di legna.

Alla richiesta di visione del piano di taglio è stato riscontrato che alcuni arbusti non erano nemmeno inseriti all’interno del progetto ma erano stati ugualmente asportati. Alcune piante, invece, erano state tagliate su un fondo confinante.

Il legale rappresentante della ditta boschiva è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Inoltre, il taglio delle specie tipo Cerro, Carpino e Acero è stato effettuato fuori periodo consentito e pertanto è stata elevata una sanzione amministrativa di 162 euro al titolare della ditta.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*