Questo pomeriggio durante la riunione del Consiglio dei Ministri è stato approvato all’unanimità il decreto riguardante le nuove misure anti-Covid. Le ultime norme per il contrasto riguardano il Super Green Pass e l’obbligo vaccinale esteso alle forze dell’ordine e ai professori.

Il Super Green Pass è una certificazione verde rinforzata che spetta solo ai vaccinati o ai guariti. Esso varrà anche in zona bianca e sarà in vigore da lunedì 6 dicembre fino al 15 gennaio. E’ possibile che le misure potranno poi essere prorogate per le regioni in bianco, mentre per chi è in zona gialla e arancione la novità rimarrà anche oltre la fine del periodo natalizio. Questo significa che solo chi è in possesso della nuova certificazione verde potrà accedere a luoghi di svago quali cinema, teatri, ristoranti e palestre. Per chi invece ha il tampone, e quindi il Green Pass semplice, sarà possibile andare a lavoro, pernottare negli hotel, entrare negli spogliatoi delle attività sportive e accedere al trasporto ferroviario regionale e a quello pubblico locale. Infine, il Super Green Pass non sarà più valido 12 mesi bensì nove. In generale, non scatteranno più le restrizioni nelle regioni in zona gialla o arancione, ma gli accessi saranno limitati ai soli possessori del Super Green Pass. Non cambiano le regole in zona rossa, quindi le limitazioni agli spostamenti e le chiusure scatteranno per tutti, anche se vaccinati.

Dal 15 dicembre sarà obbligatoria la vaccinazione al personale scolastico, alle forze dell’ordine, ai militari e a coloro che si occupano di soccorso pubblico. Per il personale sanitario è invece obbligatoria la terza dose. Inoltre è possibile ricevere la nuova somministrazione del vaccino anche dopo soli cinque mesi dall’ultima.

Un’altra novità riguarda la nuova procedura di rafforzamento dei controlli. Entro 3 giorni dall’entrata in vigore del decreto legge, i Prefetti entreranno in contatto con il Comitato provinciale Ordine e Sicurezza, e adotteranno il nuovo piano di controllo coinvolgendo tutte le forze di Polizia e a riguardo, ogni settimana, sarà scritta una relazione dei controlli effettuati.

Per quanto riguarda l‘uso della mascherina non è necessario all’aperto in zona bianca ma se la regione è di colore giallo, arancione o rosso è indispensabile l’utilizzo sia in luoghi al chiuso che all’aperto. I tamponi infine continueranno ad avere validità di 72 ore, quello molecolare, e 48 ore, quello antigenico. Non ci sono cambiamenti neanche per quanto riguarda gli under 12 che continueranno a non avere l’obbligo vaccinale e non avranno bisogno del Green Pass.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano